Sindaco

Sindaco
Roberto Di Felice
 
 

Statuto Comunale Art. 35 - Ruolo e funzioni

1.    Il Sindaco rappresenta il Comune ed è l'organo responsabile dell'Amministrazione comunale, in quanto titolare della direzione politico-amministrativa e di governo dell’Ente. La legge disciplina le modalità per la sua elezione, le cause d’incompatibilità e di ineleggibilità, lo status e le cause di cessazione dalla carica.

2.    Esercita le funzioni e competenze a lui attribuite dalle leggi, dallo statuto e dai regolamenti.  In particolare:
a) convoca la prima seduta del Consiglio comunale entro e non oltre dieci giorni dalla proclamazione degli eletti, per una data che deve essere ricompresa nei dieci giorni successivi alla convocazione;
b) elabora, sentita la Giunta, il documento definitivo delle linee programmatiche di mandato da presentare al Consiglio comunale e le relative modifiche ed integrazioni;
c) determina il numero degli Assessori, entro i limiti previsti dal presente statuto,  nomina e revoca il Vice Sindaco e gli Assessori, sulla cui attività ha potere d’indirizzo, di vigilanza e di controllo;
d) convoca e presiede la Giunta, fissandone l'ordine del giorno, ed assicura l’unità d’indirizzo della stessa promuovendo e coordinando l’attività degli assessori;
e) ha la potestà di attribuzione di potere sostitutivo per l’adozione di specifici atti di gestione, al Direttore generale o, in assenza, al Segretario generale, nei casi d’inerzia o gravi ritardi da parte dei dirigenti/responsabili apicali competenti ovvero per la riforma o l’annullamento di atti, da parte degli stessi, ritenuti dal Segretario generale o dal Difensore civico palesemente illegittimi, qualora i responsabili non abbiano provveduto ex se;
f) ha la potestà di sospendere, sentito il Direttore generale o, in assenza, il Segretario generale, con un invito al riesame, l’adozione di atti specifici concernenti l’attività amministrativa dei singoli dirigenti/responsabili degli uffici e servizi, qualora gli stessi non siano conformi con gli indirizzi generali di governo dell’Amministrazione e di adottare il potere sostitutivo, di cui sopra, in caso di inerzia o inadempienza da parte degli stessi;
g) nomina, designa, sulla base degli indirizzi stabiliti dal Consiglio, e revoca i rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni. I relativi provvedimenti sono comunicati al Presidente del Consiglio che ne dà lettura alla prima seduta utile. Tutte le nomine e le designazioni debbono essere effettuate entro e non oltre gg. 45 dall’insediamento ovvero entro i termini di scadenza del precedente incarico. In mancanza, l’Ente superiore preposto adotta i provvedimenti sostitutivi ai sensi di legge.
h) sovrintende all’espletamento delle funzioni statali e regionali, attribuite o delegate al Comune;
i) ha potere d’iniziativa sugli atti e provvedimenti da sottoporre all’esame del Consiglio comunale;
j) nomina i membri delle commissioni comunali, ad eccezione della commissione elettorale e di quelle commissioni per le quali la competenza è espressamente attribuita al Consiglio o alla Giunta da leggi o regolamenti, fatta salva la presidenza delle commissioni di gara e di concorso che spetta ai dirigenti/responsabili apicali o al Segretario generale;
k) nomina, ai sensi di legge e di regolamento e in aderenza al presente statuto, il Direttore generale, il Segretario generale ed il Vice Segretario;
l) nomina, su conforme parere della Giunta, i componenti del nucleo di valutazione e degli organismi di controllo interno della gestione, ad eccezione dei revisori dei conti;
m) promuove ed assume iniziative opportune per assicurare che istituzioni, aziende e società o altri enti appartenenti o partecipati dal Comune svolgano la rispettiva attività in coerenza agli indirizzi adottati dal Consiglio;
n) promuove conferenze di servizi nonché accordi di programma, per l’esercizio delle funzioni di competenza del Comune, e conclude gli accordi di cui all’art.15 delle legge 07/08/1990 n.241;
o) coordina e riorganizza, nell'ambito della disciplina regionale di settore e sulla base degli indirizzi del Consiglio comunale, gli orari commerciali, dei pubblici esercizi e dei servizi pubblici nonché‚ d’intesa con i responsabili territorialmente competenti delle amministrazioni interessate, gli orari di apertura al pubblico degli uffici pubblici localizzati nel territorio, al fine di armonizzare l’espletamento dei servizi con le esigenze complessive e generali degli utenti;
p) promuove indagini e verifiche amministrative sull’attività degli organi di gestione, nonché delle istituzioni, aziende, società ed altri enti appartenenti o partecipati dal Comune;
q) nomina i responsabili degli uffici e dei servizi, attribuisce, definisce e revoca gli incarichi dirigenziali, assegnando i dirigenti/responsabili alle strutture funzionali di attività, e quelli di collaborazione esterna, secondo i criteri di competenza professionale e di capacità direzionale, applicando le modalità e gli altri criteri stabiliti dagli artt.109 e 110 del Decreto legislativo n.267/2000, da questo statuto e dal regolamento comunale di organizzazione;
r) sovrintende al funzionamento dei servizi e degli uffici e all'esecuzione degli atti;
s) impartisce direttive al Direttore generale ed ai dirigenti/ responsabili apicali volte a stabilire gli indirizzi programmatici, individuando le priorità e gli obiettivi di gestione;
t) indica i criteri per la fissazione dell'orario di servizio di apertura al pubblico degli uffici comunali;
u) impartisce le direttive e vigila sul servizio di polizia municipale, adottando i provvedimenti previsti dalla legge e dai regolamenti in materia ed a lui riservati;
v) rappresenta il Comune negli organi dei Consorzi, ai quali lo stesso partecipa;
x] rilascia attestati di notorietà pubblica;
y] quale organo locale di protezione civile, assume i provvedimenti a lui demandati dalla legge in caso di eventi calamitosi e coordina i gruppi di volontariato;
z) convoca i comizi per i referendum consultivi.
3.    Il Sindaco esercita, inoltre, le altre funzioni attribuitegli, quale autorità locale, nelle materie previste da specifiche disposizioni di legge.

4.    Spetta, altresì, al Sindaco la responsabilità di garantire, coordinando l’attività della Giunta e degli organi di gestione, la traduzione degli indirizzi programmatici deliberati dal Consiglio in strategie che ne consentano la concreta realizzazione.

5.    Quale ufficiale di Governo sovrintende ai servizi di competenza statale attribuiti al Comune e adotta i relativi atti, secondo quanto stabilito dall’art.54 del Decreto Legislativo n.267/2000 e sue eventuali successive modifiche ed integrazioni. Nelle materie previste dalle lettere a],b],c] e d] del comma 1 del citato articolo, il Sindaco, previa comunicazione al Prefetto, può delegare l’esercizio delle funzioni ivi indicate ad un consigliere comunale, qualora non siano costituiti gli organi di decentramento comunale, per l’esercizio di dette funzioni nei quartieri e nelle frazioni.

6.    Al Sindaco è interdetto ricoprire incarichi ed assumere consulenze presso enti ed istituzioni dipendenti o comunque sottoposti al controllo ed alla vigilanza del Comune.

7.    Il distintivo del Sindaco è la fascia tricolore con lo stemma della Repubblica e quello del Comune, da portarsi a tracolla.

8.    Il Sindaco presta, davanti al Consiglio, nella seduta d’insediamento, il giuramento di osservare lealmente la Costituzione italiana.

9.    Ove non diversamente qualificati, gli atti compiuti dal Sindaco nell’esercizio delle sue funzioni, si qualificano, secondo il loro carattere, in “direttiva”, se d’indirizzo, o in “decreto” o “ordinanza”, se dispositivi.
 
Nel rispetto di quanto stabilito dal D.Lgs. n. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.” - art. 7 (Dati aperti e riutilizzo) le informazioni fornite dall’interessato ai sensi dell’art. 14 dello stesso D.Lgs. vengono pubblicate in formato aperto. Le dichiarazioni sottoscritte in originale sono depositate presso la Segreteria Generale del Comune. Le dichiarazioni sono disponibili per la visione ed il download nella parte sottostante "allegato"

 

AllegatoDimensione
Spese propaganda elettorale Di Felice Roberto.pdf200.08 KB
Roberto Di Felice situaz consenso reddituale sorella.pdf68.15 KB
Roberto Di Felice situaz consenso reddituale padre.pdf68.7 KB
Roberto Di Felice situaz consenso reddituale madre.pdf68.9 KB
Roberto Di Felice situaz consenso reddituale fratello.pdf68.05 KB
Roberto Di Felice Mod. 730 2015.pdf1.11 MB
Roberto Di Felice Dichiaraz. cariche enti pubb o prov a carico F.P..pdf68.98 KB
Roberto Di Felice Dichiaraz patrimoniale cariche elettive.pdf119.75 KB